PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Selva nichilista

Indietro
ritorno indietro
nella mente segreta
contenuta all'interno
del mio inconscio.

Scavalco
una dopo l'altra
ogni barriera
ogni ostacolo
continuo ininterrotto
il mio cammino nell'oblio.

E cavalco i ricordi
le memorie
scopro alcuni apprezzamenti
mi stupisco davanti ai rifiuti.

Ed è un giardino malinconico
pieno di frutti acerbi
rami spezzati
e foglie
tante foglie di colore giallo
che ricoprono l'arido terreno.

Basta spazzarle
fare un po' d'ordine
per trovare le radici
le fondamenta degli alberi
e di piccoli arbusti.

Non è un viaggio semplice
richiede fatica
tanta energia
è reso necessario dalla nostra cecità
ma basta guardare i propri sogni
ascoltarli
inseguirli
non fermarsi alla prima salita
immunizzarsi dall'ortica
mettere a dura prova
la forza di volontà.

Il risultato è garantito
è l'infinito
il paradiso
e non questa foresta
questa selva nichilista.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0