PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Crisi

Nell'azzurro tinto di rosso, il vento
Invan scompiglia le spossate foglie.

Alberi spogli e neri come croci,
Urlano nello sconquasso dei rami.

Principio e fine si danno la mano
Ora che il pallido sole tramonta.

Là, in quella casa, dietro una finestra,
Due occhi osservano questo sfacelo.

Una straziata supplica si leva;
E sale inutilmente verso il Cielo:

Un turbinio di foglie ed un bagliore
Cupo, rosso, lontano, è la risposta.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Luigi Naselli il 23/12/2013 17:09
    a me sta benissimo anche l'ottocento, eccome se sta bene! Grazie comunque per la tua risposta. Ciao.
  • Anonimo il 23/12/2013 13:43
    intendevo che certe inversioni, come 'invan scompiglia' suonano come la poesia di fine ottocento. la poesia poi DEVE nascere da un momento contingente e personale.
  • Luigi Naselli il 23/12/2013 13:13
    scusa, Gabriele Marchetti, rispondendo al tuo commento: che significa "un poco datata nello stile"? Perché, ci sono date per gli stili? La poesia, quand'è tale, è al di là del suo tempo. Potrei citarti Saffo, Omero, Catullo, Virgilio, ecc). Per la cronaca, questa mia poesia, che non ha certo pretese di quel livello, la scrissi nel novembre del 1970. Ma che importa la data? Se è poesia è poesia, anche quando essa nacque da un momento contingente e personale.
  • Anonimo il 23/12/2013 09:26
    un poco datata nello stile...
  • Luigi Naselli il 13/06/2011 15:59
    grazie caro Bruno...
  • Bruno Briasco il 13/06/2011 15:49
    Molto bella Luigi... anima e Natura si coniugano in questa tua stupenda poesia.
  • Luigi Naselli il 13/06/2011 13:23
    Cla Car: ti voglio bene per ciò che hai voluto scrivere a proposito di questa poesia. Sono contento se essa sia riuscita ad esprimere sentimenti non solo miei, bensì comuni. Grazie, e se mi consenti, un abbraccio.
  • Anonimo il 13/06/2011 10:36
    una meravigliosa metafora... avvolta dalla natura molto bella luigi...
  • Luigi Naselli il 11/06/2011 22:43
    grazie Elisa, come hai ben visto, questa è giustamente un'ode dell'anima che si proietta nella natura; è come un quadro espressionista, che volendo potresti anche dipingere. Bellissimo commento il tuo. Un abbraccio.
  • ELISA DURANTE il 11/06/2011 20:05
    L'interiorità sembra rispecchiarsi nella natura e poi addirittura influenzarla...
    Molto piaciuta!
  • Luigi Naselli il 08/06/2011 15:07
    Grazie moltissime Pepe G per il commento molto pertinente e graditissimo. Ciao.
  • Pepè il 07/06/2011 21:18
    Endecasillabi che descrivono immagini di una natura cruda che non da risposte.
  • Luigi Naselli il 07/06/2011 20:47
    Grazie loretta, sempre gentilissima!
  • loretta margherita citarei il 07/06/2011 20:45
    molto bella, apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0