PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Grida

grida furioso salivano dal suo cuore
e silenti morivano in gola,
un dolore sordo nasceva nel suo cuore
e non volava fuori dal petto,
ed emozioni pure partoriva il suo cuore,
divini pensieri giravano nei meandri della sua mente
e in quel labirinti cessavan di esistere,
perché ?... inutilmente lei si chiese,
perché dovevan vincere le brutture della vita,
perché l'animo suo doveva soccombere
al buio della notte, un buio travestito
da gentil principe azzurro,
da cavaliere errante con spada tratta
a difesa del gentil cor.
Risposte lei non aveva,
solo un pianto si innalzò dal suo cuore,
solo un sospiro toccò le sue labbra,
e quel dolore le divorava l'animo.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 14/06/2011 09:43
    un buio travestito da gentil principe azzurro... belle esprssioni forti... che fanno trasparire un amore sofferto... complimenti Bruna

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0