accedi   |   crea nuovo account

Colla tra pensieri

Ed è colla tra i pensieri,
Non riesco a calibrare l'equilibrio del mio umore.
Il respiro si affanna
Il pensiero è indigesto
Il mio corpo mi parla
Inequivocabili i suoi messaggi di sfacelo.
Il mio collo, unico punto fermo
tra ragione e corpo
Devo codificare la voce che ho dentro
Individuare l'origine del male
Sciogliere la matassa che diviene il mio fardello.
Lunghi i giorni su questa scrivania
Il Tempo passa e sprofonda nell'agonia
di questa colla di pensiero
che appiccica ogni cosa,
confonde
turba la quiete armonica del mio esistere.
Mi propongo di risolvere il problema
Questa volta mi fermo,
non mi volto
Non rimando
Lo guardo
Lo affronto
Resisto allo sfacelo del mio io ed insisto.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 23/07/2011 20:30
    insisti... sì... brava!!!! e vinci.. ne son certo... molto bella
  • giulio costantini il 11/06/2011 13:57
    beh, forse l'anticolla l'hai trovata: la poesia... sei proprio brava... complimenti.. e non ti far abbattere dai pensieri.. tieni il collo dritto e vedrai che, come tutti, troverai il tuo Dunque...
  • Pepè il 11/06/2011 12:15
    Il male inncolla a se i pensieri che diventano ossessivi. E il corpo paga. L'anticolla chissà dov'è. La sto cercando anch'io.
  • Sergio Fravolini il 11/06/2011 10:23
    "il respiro si affanna. Il mio corpo mi parla". Espressioni d'un umore saturo di problemi.
    Comunque mi piace e molto anche.

    Sergio
  • franco picini il 11/06/2011 10:05
    Le persone più forti sono quelle che sanno guardarsi dentro senza troppe cerimonie, quasi ruvidamente... non temono le proprie paure, né di scrutare il proprio animo fino in fondo. C'è in loro la fiducia nella propria capacità di resistenza ed il sapere che non abbandoneranno la lotta tanto facilmente, anzi non lo faranno mai. La tua bella poesia dà, prima, una descrizione fisica, avvertibile, palpabile, incalzante, di questa autoanalisi fatta di umori e respiro corto, poi diviene scelta esistenziale... un porsi dinnanzi alla propria esistenza per affrontarla, per come si presenta...è un crescendo che prende e che trasporta sull'armonia dei versi.
  • Tiziana La delfina il 10/06/2011 22:19
    bella anche se struggente, la vita è comunque bella e merita di essere vissuta
  • Anna G. Mormina il 10/06/2011 22:07
    ... nella vita, ci vuol più coraggio ad andare avanti che a fermarsi... poesia molto bella!!... brava!
  • rosaria esposito il 10/06/2011 21:03
    resisti, Teresa, ed insisti. la vita è una scuola di sopravvivenza.. ininterrotta.. ma chi la dura la vince.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0