accedi   |   crea nuovo account

Insieme

Chiara penombra
d'amare solitudini.

Giorni morenti
nel felice terrore
d'un risveglio.

La ricca povertà
mi spinge via dal nulla
e io descrivo l'abbandono
di una forte fragilità.

Io inseguo te
ormai solo
nel tuo sogno.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 11/06/2011 19:13
    Il sonno una via di fuga... i sogni sempre più agitati..."Giorni morenti
    nel felice terrore d'un risveglio!"...
    Chi cerchiamo? l'inquietudine dell'anima oggi una ferita sempre più purulenta!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0