accedi   |   crea nuovo account

Lacrime negate

Ah, sarebbe bello poter riavere
Le lacrime sì facili di allora,
Che oggi non riescono ad uscire.

Poter sentire sulle gote ancora
Quelle soccorrevoli goccioline
Che nel viso prendevano dimora...

Invece son come il letto d'un fiume
Asciutto, pien di sassi e desolato,
Nell'attesa di un'acqua che non viene.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Luigi Naselli il 18/12/2011 10:27
    Ringrazio tutti e tutte per i commenti del giugno scorso che non avevo ancora visti e ai quali non avevo risposto. Grazie per le vostre parole. E grazie a te, Giacomo Scimonelli per l'attuale commento.
  • Giacomo Scimonelli il 18/12/2011 09:24
    ''.. Poter sentire sulle gote ancora
    Quelle soccorrevoli goccioline
    Che nel viso prendevano dimora...
    Invece son come il letto d'un fiume
    Asciutto, pien di sassi e desolato,
    Nell'attesa di un'acqua che non viene.''

  • ELISA DURANTE il 23/06/2011 13:25
    L'adulto, pietrificato dalle prove dure della vita, rimpiange quelle lacrime futili che i bambini sanno facilmente versare per un nonnulla... Poesie molto bella, diretta.
  • angela testa il 18/06/2011 11:11
    quelle di dolore avranno riempito il mare... aspettiamoci lacrime di gioia... prima o poi devono arrivare...
  • sara zucchetti il 14/06/2011 15:39
    Bravo Luigi è molto semplice e per questo mi piace tanto fa provare emozioni e capire il significato. Le lacrime di un bambino escono per nulla e poi si asciugano subito, ma io capisco cosa vuoi dire che a volte senti tanto dolore e vorresti farlo scorrere come un fiume sempre più lontano. È più bello sfogarsi e poi dimenticare tutto almeno per un po'
  • Anonimo il 14/06/2011 09:22
    spero che il letto del tuo fiume si riempia di lacrime di gioia... bravo luigi
  • Bruno Briasco il 13/06/2011 15:57
    Una introspezione sentita anche se un po' dura. Arriveranno, putroppo, a bagnar le gote tue. Un abbraccio e come dice Karen, speriamo siano di gioia
  • Anonimo il 12/06/2011 11:42
    bravissimo.. interessante il tuo scritto..
  • karen tognini il 11/06/2011 23:06
    Bravo Luigi... ma il tempo delle lacrime arriva sempre... speriamo di sola gioia...
  • Luigi Naselli il 11/06/2011 22:23
    Grazie Fenice!
  • Anonimo il 11/06/2011 21:27
    Molto sentita... gradevolissima... Fen

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0