PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'asino

Animale
che tutto
sopporta,
il peso
delle cose
e le cigliate
della frusta;
ma il padrone
irriconoscente,
al massimo
lo carica,
e a colpi
di frusta e calci,
avanti
ad andare
l'incita;
su le quattro zampe
cede e cade,
più nessun dolore
sente, e per l'ultima volta
ragliando,
il suo ultimo respiro
emette.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Ezio Grieco il 13/06/2011 11:55
    Bravo Don, riesci sempre a stupirmi.
    cl
  • rosaria esposito il 12/06/2011 21:46
    mi hai riportato alla memoria un asino che vedevo passare per via, sotto la sferza del suo padrone, carico di enormi boccioni d'acqua... la sua sofferenza mi è rimasta nel cuore. è da allora che amo l'asino, come il gallo e le altre bestie... che "bestie"non sono...
  • Anonimo il 12/06/2011 20:32
    Una poesia di denuncia, ma anche metafora della vicenda esistenziale, alla Fedro o Esopo. Molto apprezzata...
  • Maria Rosa Cugudda il 12/06/2011 18:33
    Apprezzata molto, complimenti!
  • loretta margherita citarei il 12/06/2011 18:25
    ottima poesia, bravo don
  • Attanasio D'Agostino il 12/06/2011 16:12
    molto bella mi fa tornare in mente una storiella che raccontava mio padre lui diceva : "Niente ha fatto crepare l'asino" il padrone, nel caricare l'asino diceva tanto questo non pesa niente qust'altro non pesa niente e così via caricava sul masto, il povero asino è morto sotto il peso del niente un caro saluto Tanà.
  • angela testa il 12/06/2011 14:58
    infatti si dice l'animale è il genere umano.. nò queste piccole creature della natura...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0