accedi   |   crea nuovo account

Trotto al galoppo

sollevando le braccia
a collaborare col cielo
forse non ci accorgiamo
di quanto sia già sceso
e aspetti da un pezzo
la malattia sembra non finire mai
e la salute ha tempi biblici
le parole
ed il senso profondo del vivere
hanno aromi diversi
a seconda di come le guardiamo
il momento che ci sentiamo creatori
sono carta straccia
se l'animo è leggero e autonomo
sembriamo i primi visitatori
di uno spettacolo che poi si chiuderà per sempre
ad ogni altrui vista
tra il fare e il non fare
c'è un poco di me che riuscirà
a cavalcare libero?

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 19/06/2011 11:34
    è sceso il cielo.. e di un bel po'... e collobaroriamo... a più non posso.. in bene ed in male.. tra il fare.. ed il non fare..

    i primi visitatori... e gli ultimi lavoratori...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0