accedi   |   crea nuovo account

Il tarlo

È tutto buio, la notte e piena,
il silenzio assoluto favorisce il riposo,
ma all'improvviso si sente un rumore...
è un tarlo indiscreto che fa il roditore,
mi alzo dal letto e lo vado a cercare.
Indisturbato nella quiete notturna,
sta consumando il suo pranzo ideale,
si sta saziando con i miei mobili antichi
e non lo deve fare.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Sergio Fravolini il 15/06/2011 06:58
    "il silenzio assoluto" come un qualcosa che non ha mai fine.

    Sergio
  • loretta margherita citarei il 15/06/2011 05:29
    sei incredibile, incredibile, 1 bacione
  • - Giama - il 15/06/2011 00:02
    il tarli a volte insinuano strane idee nella testa, ma non in questo caso: ispira una bella poesia; stanotte si ripresenterà... ed io attendo...
    simpaticissima!
    ciao gia
  • Giacomo Scimonelli il 14/06/2011 22:08
    piaciuta ed apprezzata
  • rosaria esposito il 14/06/2011 21:08
    ... ma lo fa.. carinissima... meglio che si sazi lui, che è pur sempre una creatura di Dio.. piuttosto che i "tarli" che si cibano del nostro cuore...
  • Vincenzo Capitanucci il 14/06/2011 11:33
    mandibole voraci.. assordanti.. nel silenzio assoluto..

    Molto bella Annarita... c'è chi spara.. pallini.. per rendere antico un nobile.. ma bisogna fermarlo.. il tarlo... se no il mobile svanisce.. nell'evanescenza delle cose..
  • Anonimo il 14/06/2011 11:08
    Anna Rita, io mi preoccuperei più di certi tarli che mangiano il cervello!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0