PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Titoli di coda

Quel che mi resta, ormai,
è ascoltarti nelle nostre canzoni,
viverti nei nostri film,
guardarti nei nostri dipinti,
respirarti nei nostri luoghi
ma soprattutto custodirti nel mio cuore
divenuto fodero di una spada
che io stesso ho creato.
L'immaginazione seda i crucci del distacco.
Non posso che addormentarmi
per vivere quegli attimi di inconscio
che donano una dolce notte e un amaro risveglio...
addio vita mia

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 10/10/2016 07:48
    apprezzata... complimenti.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0