PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Paralisi

Guardo
le mie mani

nel ricordo
dei Tuoi capelli

uno strillo
laggiù

il mio volto
non si volta

nel deserto
di Te

si contempla le unghie

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • karen tognini il 17/06/2011 13:10
    un momentaneo stato di solitudine...
    paralisi...
    hai reso bene il tuo sentire...
    Bravo Vincenzo...
  • Don Pompeo Mongiello il 16/06/2011 20:08
    Un plauso per questa tua eccezionale!
  • loretta margherita citarei il 16/06/2011 18:10
    emoziona molto, complimenti cap
  • Anonimo il 16/06/2011 18:09
    Emozioni e stati d'animo del presente che solo l'intensità del vissuto può far esprimere. Bravo Vincé!
  • angela testa il 16/06/2011 16:27
    si hai reso proprio l'idea... perdersi nel vuoto dove più ci fa piacere con la dolcezza del cuore...
  • Elisabetta Fabrini il 16/06/2011 16:00
    Contempli le unghie quasi come ipnotizato, ma la mente è altrove insieme al cuore!!
    Bravo.. hai reso bene il tuo stato d'animo.. mi sembra quasi di vederti...
    ciaooooo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0