accedi   |   crea nuovo account

Mosaico di mare

Azzurri di mare sì innalzano al cielo, sole rosso la fa da padrone.
Spuma bianca arriva refrigendosi sù un letto di sabbia, prima piano, lenta come un melodioso assolo e, poi frenetica come un immaginario leone, sbatte e risbatte sù di voi scogli, sbatte e risbatte...
E sì forma un vortice di acqua, spuma, tempo:Tempo di ieri, di oggi e di domani, tempo di lune mai scoperte, tempo di soli nascosti, tempo di oblio infinito.
Sì alza nella sua elegante figura Capri, con i piedi ancora in acqua,
mentre Procida sulla destra sì rilassa sotto i raggi del sole e il suo azzurro che la circonda.
Ischia, poi, rimane cullata, non sì sveglia subito, non t'accoglie con la sua dolce paura, ma apre gli occhi pian piano per non farti male.
Il grande blu le circonda, le protegge.
In questo istante le sue dolci acque sembrano leggermente rosate per poi diventare purpuree nel crepuscolo...
Ed il cielo scurendosi offre la sua trapunta di stelle agli innamorati.
Silenzio:
Alito di vento soffia.
Silenzio:
Rossi di mare sì innalzano al cielo, luna dorata la fa da padrona.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 17/10/2016 09:15
    apprezzata... complimenti.

2 commenti:

  • Sofia Scotto di Carlo il 17/06/2011 19:47
    Grazie mille son contenta che provochino entusiasmo perchè è ciò che provo io guardando il mio mare ed è ciò che almeno in parte provassero gli altri, leggendola
  • ELISA DURANTE il 17/06/2011 08:08
    Belle immagini ed entusiasmanti sansazioni in quest'opera che definirei prosa poetica e non poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0