PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mio padre

Presenza mai assente nella mia vita
sei tu, o padre.
Ti vedo come fontana grande
di pura acqua cristallina
dove io bimbetta
ancora incerta e traballante
a piccoli sorsi bevevo
l'acqua canterina.
Tu mi donavi forza e sicurezza grande
e nessuna paura adombrava la mia vita!
Varcavo appena la giovinezza
e altra acqua richiedevo
per la mia nuova sete:
l'acqua fresca della speranza
e l'ho avuta ancora da te
o fontana grande, o Padre!
Ma un nero giorno di febbraio
tu sei volato via
sei diventato assenza strana
ma ancora presenza gratuita d'amore.
O fontana grande, perché mai ti sei inaridita?
Con fatica ho ricercato
la tua pura fonte cristallina
e per miracolo d'amore
l'acqua è sgorgata fresca
dalla nuova fonte del mio cuore
di donna innamorata della vita.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 12/08/2007 20:41
    Perdere un genitore che è stato un buon padre è sicuramente triste, ma altrettanto triste è averlo ancora ma avere la consapevolezza che lui non è mai stato un padre, accorgerti che sei madre di tuo padre. Questo fa l'amare comunque. Molto bella la dedica per tuo padre.
  • Annalisa Benevelli il 01/05/2007 21:10
    La perdita del proprio genitore e' sempre brutta, ma pure io l'ho sempre presente nel mio cuore... brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0