PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Forme informi

Una candela fioca
arde con lenta fiamma
e la calda cera
che sfugge alla luce
in fondo nuove
forme informi prende,
lasciando l'impressione
di desolata fine
al notturno fulgore.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Alessandro Guerritore il 30/07/2011 06:57
    Artistico o poetico la tua opera?
    Entrambi ovviamente!
    Bella.
  • Bianca Moretti il 23/07/2011 14:31
    E la cera plasmerà un nuovo... inizio e risplenderà di antico fulgore... Mi piace pensare che la candela, conscia della sua fine, versi calde e liquide lacrime allo scopo di prolungare la sua durata, nella speranza che esse asciugandosi ne ricompongano lo spessore e la facciano consumare meno in fretta. Come vedi estendo la mia visione ottimistica umanizzando persino ciò che è inanimato, tuttavia... concedimi questo delirio visionario. Molto apprezzata la tua poesia.
  • Giacomo Scimonelli il 18/06/2011 20:26
    scritta ben... piaciuta
  • mario durante il 18/06/2011 19:28
    Esatto! L'impressione di desolazione, ma la realtà di rimettersi in "luce"
  • Anonimo il 18/06/2011 19:18
    E quando sembra che tutto sia finito... ecco che riprende nuova forma e nuova vita!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0