username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La paura della felicità

Nascondi la tua gioia!

Sono notti che ascolto i suoi passi:
non ha fretta
ma cercherà d'entrare.

Quando la sentirò venire
per strapparti via da questo letto
sarò un gigante per trattenerti a me.

Sarà un Pedone promosso Regina
a riaprire la partita.

Credi nell'amore, colmalo di vita,
ma nascondi la gioia quand'è matura
al taglio dell'invidia.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 20/06/2011 17:40
    La gioia è impossibile da estirpare... la gioia è magia e tocca e trasforma chiunque la sfiori!
  • Anonimo il 20/06/2011 14:53
    una gran brutto sentimento... di più per chi lo prova... poichè credo si senta inferiore svantaggiato... non all'altezza... molto bella questa poesia che rende bene l'idea bravo giorgio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0