PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Solo un Perchè

Insopportabile dolore dei perchè
che restano strozzati
oggi che il giorno ha chiuso gli occhi a un'altra vita
e non importa alla mia anima ribelle
che nome avesse
di qual colore fosse la sua veste con cui è nata

sento la furia digrignare nella mente
odio la morte
padrona iniqua che si nutre d'innocenza,
l'immagino randagia
pronta a colpire nell'agguato infame
cuccioli inermi
che nulla sanno del peccato,
sia pelle umana o pelo di velluto disprezzato
da chi si crede superiore,
non trovo differenza di valore
se respirano quest'aria che respiro

solo un perchè mi rode...
perchè non sai perire tu, immonda schiava della notte
che strappi carne senza colpa
e ghigni in faccia
a chi dispera e si consuma
d'averla persa e amata mai abbastanza.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 20/06/2011 20:04
    concordo con Loretta... sei molto brava
  • loretta margherita citarei il 20/06/2011 19:56
    è triste la morte dei bimbi e dei giovani, per consolarmi dico sempre che a Dio servono gli angeli, notevole, come sempre eccelli.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0