accedi   |   crea nuovo account

Salvami

Salvami, piccola
salva tutto ciò che è maledetto
tutto ciò che è imperfetto
tutto ciò che non dovrebbe esistere.

Doveva andare così?
No, non doveva
non poteva.
Hai colpito quel povero cuore
ormai condannato ad amare.
Tutto ciò che non doveva essere è stato.
Tutto ciò che è giusto è sbagliato.
Ora dimmi
cosa resta?

Salvami, piccola
salva tutto ciò che è maledetto
tutto ciò che è imperfetto
tutto ciò che non dovrebbe esistere.

Il sole scompare
la pioggia domina il cielo
il tuo viso compare
nei miei occhi chiusi.
Quell' I-Pod
quelle canzoni piene di te
a che servono?
A che serve rifugiarsi?

E salvami, piccola
salva tutto ciò che è maledetto
tutto ciò che è imperfetto
tutto ciò che non dovrebbe esistere.

Alza gli occhi al cielo
alzali insieme a me.
Voglio che qualcosa resti lì sopra
dove tutto è infinito
dove la pioggia domina
dove vivremo per sempre.

Salvami, piccola
salva tutto ciò che è maledetto
tutto ciò che è imperfetto
tutto ciò che non dovrebbe esistere.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 13/04/2014 02:36
    Identità di vedute o coincidenze occasionali o disgrazie partecipate? Questa poesia mi solletica i sensi perché sa di vissuto personale. E quando le situazioni si rassomigliano forse si capisce meglio il disagio interiore degli altri.

2 commenti:

  • Giulia Gabbia il 01/07/2011 09:19
    direi che la poesia ha una lettura scorrevole e delicata.. molto bella
  • Anonimo il 21/06/2011 13:35
    bella...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0