username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sono ancora vivo

Sto respirando il fumo della mia pipa
seduto su di un vecchio dondolo
di legno
la prateria si staglia dinnanzi a me
i bisonti felici corrono verso la sorgente.
Sulla montagna vecchie donne
piangono la loro giovinezza
che annaspa tra figli e doveri mai accettati
le loro lacrime han formato il torrente
che porta l'acqua sui prati
Lo sguardo si perde sulle cime innevate
che il calore del sole primaverile
sta portando via all'aquila
che prepara il nido per i sui cuccioli.
Il movimento ridonda in me,
portando il sonno alle stanche mebra
la mia donna gia dorme sul giaciglio di paglia
spengo la pipa con l'ultima boccata
si spegnerà il tabacco

pronto per accendersi domani.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Bruno Briasco il 09/07/2011 18:38
    Pietro... bellissima immagine "... le loro lacrime hanno formato il torrente...".
    Immagini forti di un passato orgoglioso di un popolo "sedato" per convenienza e sfruttato fino all'inverosimile per poter commerciaòlizzare la grande Amercica.

    Rimpianti: da piccolo quando si giocava agli indiani e cow boy, sceglievo sempre l'indiano ribelle.
  • Vincenzo Capitanucci il 29/06/2011 09:25
    Bellissima Pietro... sembra estratta da un Sogno... di Toro Seduto.. mi commuove molto... e le mie lacrime... in una boccata di fumo... si uniscono alle acque del Torrente.. nell'accendersi del domani...

    Credo che porto sempre in me... tutto il dolore di popoli quasi scomparsi... ma il loro Grande Spirito...è ancora vivo in noi..
  • Felice Scala il 20/06/2011 22:33
    complimenti, scorrevole e molto bella
  • loretta margherita citarei il 20/06/2011 22:10
    mi è piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0