username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'amato boletus

Per ore nei boschi a me cari,
cammino e rincorro i miei sogni,
quell'albero che incontro sul piano
e quel rigolo che bagna le suole.

Ti vedo e mi sento bambino
tra un ramo e un muschio leggero,
ti vedo e l'essenza dell'uomo
e' trovare il ricordo più vero.

Boletus edulis, moro o del freddo,
maliconico e fiero ti stacchi,
ti ripongo nel cesto di foglie,
come fosse la culla del bosco.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • teresa... il 21/06/2011 16:24
    Boletus edulis, moro o del freddo,
    maliconico e fiero ti stacchi,
    ti ripongo nel cesto di foglie,
    come fosse la culla del bosco.
    bellissima BRAVO caro ciao
  • loretta margherita citarei il 21/06/2011 16:21
    ben scritta, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0