accedi   |   crea nuovo account

Un nuovo Amore

Poco di me ormai restava,
istrione nei sogni d'amore,
schiava di effimere illusioni.
Troppi futili abbandoni,
nella superbia di storie vissute,
esaltanti e inconsapevoli.
Ora nel mio corpo vive
il respiro del mio destino.
Raccolgo i miei insonni dolori
li tramuto in tramonti di sorrisi,
riempio i solchi delle mie ferite
con terra rossa bagnata di rugiada.
Altre parole non aggiungo,
mi rifugio nel tuo letto di piacere,
affondo la mia anima clandestina
nel nostro nuovo amore infinito.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesca La Torre il 24/03/2016 12:16
    Molto bella,. un nuovo amore descritto con notevole maestria. bellissimo il finale.

2 commenti:

  • ELISA DURANTE il 22/06/2011 10:28
    Ma che bella poesia d'amore: sa di libertà
  • Sergio Fravolini il 22/06/2011 06:30
    "poco di me... nei sogni d'amore". Bella.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0