PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Polvere.

Io sono forte.
(Forse).

Come scarna corolla
mi illudo
di tenermi al sicuro
dal tepore.

Sigillandomi.

Inverni scemati
in guerre
mi fanno temere il sapore
di un'altra primavera.

Arroccata,
rocciosa
duna.

Il cielo piange su di me
polvere di stelle.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • matteo lorenzi il 28/01/2008 01:09
    a tratti va bene a tratti no. Il finale stereotipo per es. no
  • lucia cecconello il 24/01/2008 18:31
    Bella ciao
  • sara rota il 19/11/2007 08:05
    Già il fatto di considerarsi un po' forti non guasta... serve forse a combattere quel po' di paura che sembra essere con te in queste righe. Bella poesia.
  • Anonimo il 19/11/2007 00:56
    Bella, mi è piaciuta.
    Ciao
    Angelica
  • laura cuppone il 11/05/2007 19:11
    stupenda... L
  • Nunzia D'Andrea il 11/05/2007 10:46
    mi paice molto
  • Nunzia D'Andrea il 11/05/2007 10:46
    mi paice molto
  • Diana Moretti il 10/05/2007 20:26
    Ciao Umberto, la polvere indica qualcosa che si sgretola e si perde.. le stelle sono un simbolo positivo di qualcosa di luminoso che guida e a cui aspirare.. come i sogni ad esempio..
  • Umberto Briacco il 10/05/2007 18:54
    Va a sprazzi come la luce di un faro. Gli ultimi due versi sono ombra.
  • rexia argento il 10/05/2007 13:10
    sigillata, sei padrona del verbo emozionare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0