accedi   |   crea nuovo account

Maschera pallida e veste di caligine

Chiarore di giorno sollevatore di voci
dalla limpidezza nociva e velenosa,
ammirami come cavaliere del buio,
piegati al mio silenzio e spezza la tua lancia.

Oscurità di notte sollevatrice di echi
dalla naturalezza confortevole e leggera,
ammirami come libero fedele nel tuo regno,
incipriami di nero e abbraccia il mio volere.

Da maschera pallida son ornato all'alba
a fatica trascino catene di luce
sempre alla ricerca di sprazzi tenebrosi.

Carezzo il volto veritiero al tramonto
volteggio nella quiete e osservo roghi spenti
sedendo tra le tombe del pensare, attendendo veste di caligine.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0