PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sola

Sperduta in questa orribile foresta
dove la malinconia regna su di me
cerco una strada che mi porti a te.
Mi volto verso quello spiraglio di luce
che mi ha guidato fino ad ora,
ma sembra non riesca mai a raggiungerlo.
La strada è deserta, non vedo alcun anima viva dinnanzi a me,
i tuoi occhi mi appaiono in ogni dove,
ma tu non ci sei.
Le lacrime scendono lentamente sul mio viso
fino a ricoprirlo di tristezza.
Disperata dal dolore,
cado in questo deserto,
con la finzione di averti con me.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giacomo Scimonelli il 24/06/2011 14:16
    tristezza avvolta da malinconia e dolcezza... un'amore non corrisposto fa male... molto male... scritta col cuore
  • ilaria chiado' rana il 24/06/2011 13:23
    grazie a tutti
  • Sergio Fravolini il 24/06/2011 06:51
    Sola in mezzo a tanta solitudine.

    Sergio
  • Aedo il 23/06/2011 19:44
    Quando la solitudine ci avvolge, ci sentiamo vuoti internamente. Eppure poi è necessario liberarsi dal torpore... La tua poesia mi è piaciuta.
    Ignazio
  • Dora Forino il 23/06/2011 17:04
    Succede tutto quella che avverte una donna sola e non corrisposta, si pone tanti interrogativi che restono senza risposta. L'unica consolazione e pensare che oggi sei sola, domani sarà un altro giorno! Credimi!
  • Anonimo il 23/06/2011 15:18
    quello che rende intrigante una poesia, fra molti aspetti...
    è quello di essere impersonale e asesuata
    con tutti questi me e te... fai sentire il lettore tagliato fuori
    chi legge con deve guardare una scena da distante
    ma sentirsi parte della storia... opinioni mie...
    nulla di più... ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0