PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Delusione

Parole,
soltanto parole,
anche se fogli
di inchiostro nero,
pagine intere
vane riempiono.
Al momento
del dunque,
i signori ecclesiali,
quando la mano
vuoi offrire,
sopra,
con disprezzo
ci sputano;
mentre le parole
rimangono
fino a quando
l'inchiostro
non sbiadisce,
e le coscienze
di coloro
che le scrissero
ne l'inferno
eterno bruciano.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • angela testa il 25/06/2011 11:49
    immensamente bella... complimenti don...
  • silvia ragazzoni il 25/06/2011 11:33
    è bellissima... queste tue parole.. apprezzate.. bravo!
  • Vincenzo Capitanucci il 25/06/2011 07:52
    Bravissimo Don.. delusioni provenienti.. dalle più alte sfere.. non sono così celesti..
  • - Giama - il 25/06/2011 00:08
    forte denuncia in questa tua poesia! spesso le parole e gli scritti sono usati ingiustamente e con "un fine" o o un fine diverso da quello originario...
    complimenti!
    ciao gia
  • Anonimo il 24/06/2011 23:53
    Condivisa e molto apprezzata questa tua vera e profonda poesia sui signori ecclesiali. Bravo Don!
  • Anonimo il 24/06/2011 23:45
    Piaciuta e molto apprezzata, nonché condivisa questa tua... i (signori) ecclesiali sono proprio così!
  • Giacomo Scimonelli il 24/06/2011 23:33
    è solo da condividere... bravissimo
  • loretta margherita citarei il 24/06/2011 21:45
    complimenti, condivisa
  • Diallo Mamadou " Kenz " il 24/06/2011 20:49
    è maledettamene stupenda...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0