PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rassegnazione

nulla di nuovo stasera..
la luna
come al solito
cerca di sedurre la notte...

ballerina di lap dance
attaccata ad un palo
di stelle
muove sinuosi fianchi...
i poeti, i sognatori
infilano bancanote
d'illusione
nelle sue grazie
svuotando le tasche
da sogni e desideri.

La gatta randagia
è lì sul tetto
spolpa tranquilla
la sua bianca lisca
la civetta sul ramo
le fa il verso
ed io disillusa
non aspetto
più ansiosa l'alba.

Già so che domani
sarà uguale
al trascorso dì
so che nessuna vela
apparirà all'orizzonte
nessuna nave attraccherà
al mio portò
e ogni sera
fotocopierò
le ore sopravvissute
così che al mattino
dovrò solo
rileggere e ricalcare il copione.

Potessi almeno
essere una foglia
accoglierei il fremito
del vento ad accarezzarmi
facendomi vibrare
almeno per un momento...
ma già so
che ciò non accadrà.

Vivo assuefatta al dolore
che più non soffro
ne sogni, ne desideri
ne ricordi, ne rimpianti
risparmio energie
risparmio emozioni...

abito la casa del nulla
tanto, oggi, domani
dopodomani
nulla accadrà.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Salvatore Cipriano il 09/07/2011 18:51
    Cosa devo dirti, bella come tutte le tue opere, amara più della cicuta
  • franco picini il 30/06/2011 17:30
    Un dolore, una forte disillusione per non dire delusione, fanno crescere l'amara ortica della rassegnazione, della perdita della speranza. Ma la speranza è una rosa tenace e quando pensiamo che è del tutto presa eccola che spunta tra i rovi rinsecchiti... perché in qualsiasi stagione dell'anno chi troviamo, il maggio arriva sempre. Nei tuoi versi una struggente descrizione di uno stato d'animo da molti provato.
  • Anonimo il 29/06/2011 00:24
    Originalissima, ricca di immagini e metafore che adornano la struttura del testo in un rincorrersi ludico molto apprezzato. Come sempre, meriti una lode!!!!
  • Anonimo il 28/06/2011 23:18
    molto triste, forse non aiuta il torrido luglio ma il verde che ti circonda saprà lenire. cara Amica scrivi molto bene, non verrei smentito se ti dico che meriti tutto il bene del mondo. un bacio Salva. cinque stelle per la poesia e 10 per Te.
  • karen tognini il 28/06/2011 21:33
    non devi pensare così. Lor... devi avere la certezza che prima o poi qualcosa di meraviglioso capitera'...
    io ne sono certa... ti abbraccio
    k
  • Auro Lezzi il 28/06/2011 18:51
    Loretta e Rassegnazione.. Due parole di due vocabolari così diversi...
  • Anonimo il 28/06/2011 17:22
    Rabbia o rassegnazione Lor? Secondo me tutto dipende da te.
    Bella poesia amica mia
  • Alessia Torres il 28/06/2011 16:14
    Molta tristezza in questa poesia. Comprendo bene quali sentimenti ti si agitino dentro... quando si vede tutto fermo ed uguale a se stesso è davvero sconfortante e avvilente ma non bisogna lasciare posto alla rassegnazione!! Altrimenti è finita. Penso proprio tu abbia anche tanti validi motivi per risollevarti e dare un calcio a questa sorta di sottomissione tacita e far valere ogni tua qualità per tornare a spiccare il volo...!!! Poesia molto lirica e appassionante!!
  • Anonimo il 28/06/2011 14:50
    Quanta rabbia!!! Altro che rassegnazione! Non dovrei dirlo ma ogni parola, ogni verso mi è entrato dentro fino a farmi... male... mi riconosco in questa poesia di dolore... l'apparente ripetizione logora, consuma, sfinisce ma... chissà... domani! In fondo ci crediamo tutti al domani... e poi nessuna anima rassegnata potrebbe scrivere in modo così coinvolgente!
  • Kiara Luna il 28/06/2011 14:16
    L'assuefazione al dolore credo che assomigli molto alla morte... forse è la parte più terribile della vita.. quando nulla di nuovo si spera, nè oggi nè domani. Davvero bella e intensa Lor.
  • Don Pompeo Mongiello il 28/06/2011 14:12
    Dieci stelle almeno che splendano tutte e sole per te per questa tua splendida poesia!
  • Anonimo il 28/06/2011 14:03
    A volte il dolore è feroce, da qualsiasi motivo nasca. Ma a volte ne nascono bellissimi versi come questi. Brava
  • Anonimo il 28/06/2011 13:39
    Amica mia mi hai così rattristato che se avessi avuto vicino una pistola mi sarei suicidato... ma solo per scherzo! Taglia Lorè, guardati intorno, conta fino a dieci e respira!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0