PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolore

Sottile
filamento di respiro
che stenta ad insinuarsi nei polmoni

non cade
non s'arresta
repentino
mai

erode, come un cappio di carezza,
ectoplasma
appare a spare
nel crescendo della morsa

consuma
lento
quale stilla sulla roccia
sino al margine dell'oltre sconosciuto

quasi, amoreggia
coi brandelli della veste
dove la sete di dormire, alle paure
cuce i bordi

tuttuno con la ragnatela
il fiato spia
negli occhi spalancati sulla notte
gli ultimi fuochi

ultimi
che vegliano le stelle mai vedute.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Maria Rosa Cugudda il 30/06/2011 12:35
    Apprezzata particolarmente, il dolore non urla,
    ma fa urlare, purtroppo!
  • Anonimo il 28/06/2011 22:27
    molto brava, bella poesia, ottima spiegazione del dolore. ciao Salva.
  • karen tognini il 28/06/2011 21:21
    Sei molto brava Kiara.. versi che arrivano e colpiscono al cuore...!!!
  • Anonimo il 28/06/2011 20:12
    Interessante... se si può dire quando si parla di dolore... sento attraverso il caos... dei tuoi versi, tutta la disperazione di un urlo che stenta ad essere ascoltato...
    Continua a scrivere perchè i tuoi versi... colpiscono... accidenti!!!!
  • loretta margherita citarei il 28/06/2011 17:16
    bellissima descrizione del dolore, complimenti, sei splendida poetessa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0