PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quando scende la sera

Non siamo preparati
il nostro amore
scivola nella bussola.
Prega per me
l'onnipotente
che la luce
ci guidi
per far si che le cose vadano a buon fine.
Voglio piangere
in questa stanza
voglio rimanere qui a studiare
fino a che col buio le lampade
accese illumineranno le taverne.
Non siamo pronti ancora a ricominciare
ne a conoscerci fino in fondo
la disperazione del paese
sui volti della gente
vorrei donarti rose rosse
e una parte di me che non conoscevi prima,
prega tesoro mio
prega che Dio accompagni
i nostri passi
perché di questi tempi
la strada del ritorno è buia
e si confondono le figure.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • angela testa il 12/11/2011 15:09
    mi hai commossa... parole che ho lette con ilcuore... molto bella complimenti per la dolcezza...
  • loretta margherita citarei il 29/06/2011 22:19
    splendida, complimenti, apprezzatissima
  • silvia ragazzoni il 29/06/2011 13:34
    "prega tesoro mio
    prega che Dio accompagni
    i nostri passi
    perchè di questi tempi
    la strada del ritorno è buia
    e si confondono le figure"... bellissima Federico.. sentita.. complimenti!
  • Anonimo il 29/06/2011 11:54
    Una poesia che esprime molta interiorità. Le sensazioni risentono molto dal vissuto e dall'ambiente in cui si vive. Piaciuta molto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0