accedi   |   crea nuovo account

A fil del grano i ricordi

Torno
a fil di grano
pane dei miei ricordi,
e poi sulle viti
a cogliere abbracci in grappoli
mai spremuti.

Vite sudate da giornate
figlie d'un sole ombroso
col vento a mietere speranze in chicchi
tenuti in pugno dal vezzo delle nuvole,
loro svelte dame a cambiarsi d'abito,
viziate e ligie a sciogliere il carattere della terra.

È una terra di radici
le mie,
a lanciarmi sulle cime
d'azzurre fantasie.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 06/07/2011 15:04
    È una terra di radici
    le mie,
    a lanciarmi sulle cime
    d'azzurre fantasie.
    Semplicemente Bella!
  • lisa bernardi il 02/07/2011 16:31
    Molto molto bella. Scrivi bene.
  • loretta margherita citarei il 01/07/2011 22:19
    ritornare alle radici, splendida simò
  • laura marchetti il 01/07/2011 20:40
    una terra che sa dare buoni frutti,,, bellissima SIMO!!!
  • karen tognini il 01/07/2011 17:08
    In terra d'Abruzzo vero?... anch'io ho la mamma abruzzese...
    simili ricordi.. da bambina in un paesino vicino l'Aquila... dai miei nonni i cugini.. i pomodori rossi dal sapore unico...

    Scusa Simo... mi sono dilungata... la poesia è bellissima...
    baci
  • carmela marrazzo il 01/07/2011 13:20
    siamo una somma di ricordi che lievitano dentro noi a darci il pae della vita.
    bellissima!
  • Elisabetta Fabrini il 01/07/2011 12:54
    Fantasmagorica,... ricordi delle origini che porterai con te x sempre... Bellissima!!
    grande Simo!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0