PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La sera con Voi

Vi ho aperto la porta al calar della sera
Vi ho accolta in abbraccio mia dolce Signora
Ho reso giustizia ai sogni che bramo
Vi ho detto in sussurro di quanto vi Amo

Le nostre paure posate negli occhi
Lo scandir delli cuori come lievi rintocchi
Il vostro imbarazzo mutato in passione
sancito patto tra desiderio e ragione

Poi cielo stellato su noi due amanti
L`ebrezza dei baci in eterni momenti
Entrambi rapiti tra prufumi e colori
volgeam le mura in distese di fiori

Come dama ormai nuda di ogni timore
Sembravate donar a questo mortale
Momenti rubati al divino volere
Come Dea che dona l`essenza di Amare.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • alberto accorsi il 12/01/2012 16:08
    mi spiace che una volta accolta la signora si sia scoperchiato il tetto della casa
  • Ada Piras il 28/10/2011 16:56
    Gentil e cortese questo poetare e a me pice molto...
    mi fa sentir... l'Amor d'altri tempi.
    TANTO TANTO BELLA.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0