accedi   |   crea nuovo account

L'ambizione

orgogliosa
della luce che faceva
una lucciola volava
pensando:
-perchè quaggiù rimango
fra questi animali
ed insetti
senza splendore?
Ben a loro sono superiore!
Coi neri grilli
coi bachi grigi
cosa ho a che fare?
Io certamente
delle stelle son sorella,
il mio posto è lassù
brillar con loro
nella notte blu.-

Si mise perciò a volare
e poco dopo nel buio sparì.

Sospesero i grilli
il loro cantare
ed iniziaron agli altri
a domandare:
Dov'è la lucciola?
Dove è andata a finire?

I bachi risero da dietro le foglie:
-La lucciola e le sue
strane voglie!
Via è volata con l'intenzione
sua morbosa ambizione
di divenir una stella
ma il suo lumicino
è così piccino
che subito è sparito
nel buio della notte!

Si misero a ridere
i grilli
e poco dopo
tutti gli insetti del prato
si sbellicarono dalle risa
a perdifiato.

Non basta aver
dietro un piccolo lumicino
per diventar stella...

la presunzione è una brutta bestia
preziosa virtù è la modestia.

 

l'autore loretta margherita citarei ha riportato queste note sull'opera

la lucciola è una metafora ed indica persone ambiziose


0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 02/07/2011 19:01
    Hai proprio ragione, brava Loretta
  • Don Pompeo Mongiello il 02/07/2011 16:15
    Meravigliosa ed unica questa tua super super eccezionale, 20 stelle, brilleranno tutte per te, anche se qui non appaiono, basta guardare lassù, ne lo cielo non più blu.
  • mario durante il 01/07/2011 22:21
    Son talmente schive e fragili che facilmente si sfaldano allorchè le si prende con le mani.
    Da piccino le si prendeva con i toule de i confetti, poi si liberavano tutte assieme tanto da creare una nuvola luminosa.
    Giochi da bambini di campagna.
    Non mi capacito nel vederle ambiziose.
  • Anonimo il 01/07/2011 22:20
    ciao Loretta... sempre bravissima... complimenti
  • Alessia Torres il 01/07/2011 22:10
    Deliziosa favoletta che sembra appena uscita dalla penna di Esopo!
    Ma le lucciole, così poetiche e minuscole ( anche se non ho mai avuto la fortuna di vederne una) sono talmente fragili da non poterle immaginare così smodatamente ambiziose.
  • Anonimo il 01/07/2011 21:27
    Una poesia con una bella morale. La lucciola, modesta nel suo gnerere, è paragonata a quanti, per ambizione si credono, o vorrebbero essere altro da quello che sono nella realtà. Di gente così ne è pieno il mondo. Brava Lor!
  • mario durante il 01/07/2011 20:56
    Si, la presunzione è una brutta bestia, ma l'esempio della lucciola è forzato, non v'è presunzione nella piccola lucciola, in realtà vive e vola a livello terreno.
    Comunque ben scritta.
  • laura marchetti il 01/07/2011 20:54
    LE TUE SPLENDIDE POESIE CHE RAPISCONO E INSEGNANO... SEMPRE AL TOP
  • Giacomo Scimonelli il 01/07/2011 20:49
    ''... la presunzione è una brutta bestia
    preziosa virtù è la modestia.''

    che dire... ennesima metafora indovinata... sempre senza parole... sei fantastica amica mia


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0