username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Absolvo te

Di tutto il tempo che mi fu donato
giunse propizia e conveniente l'ora,
che ne spargessi il seme setacciato
per mieterne le messi e oggi ancora.
In dono ho avuto e in dono ho dato.
Non ho ingannato, non ho mai illuso
ho ascoltato, atteso, ho rispettato
e se talun ho offeso ancor mi scuso.
Ora il mio gioco è all'ultima puntata
dovrò sicuro dare un rendiconto
e lo farò con Lei che m'è mancata.
Nel debole splendore del tramonto.
con l'aria fusa nell'odor di ciclamino,
mi sfiora gli occhi come una carezza,
e riconosco da lungi il suo cammino.
Tenue ecco venire una fiammella,
un'ombra che per mano mi conduce
figura solenne e molto bella
che mentre s'avvicina si fa luce.
Finalmente l'antico, l'oggi ed il futuro
Maestro di Giustizia, amore vero
è la mia Mamma, il bene imperituro,
Lei disporrà di me a cuor sincero.
Mi punirà, assolverà o fisserà la pena,
balsamo o fiele siano i benvenuti
purché sia sempre lei alla mia cena.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/12/2015 20:01
    Alta poesia surreale sull'intenso valore materno. Ottima nello stile e nella forma, dal contenuto commovente, è scritta con pathos e versi eleganti. Complimenti al bravo autore!
  • Anonimo il 17/05/2012 22:58
    ottima poesia
    complimenti egregio ugo

18 commenti:

  • teresa... il 01/09/2011 11:39
    è davvero fantastica. i miei complimenti quanto amore sincero in questi tuoi versi.
  • Maria Rosa Cugudda il 17/07/2011 21:17
    Lirica che ho riletto più volte, sentendola mia.
    un incato di versi per una tematica che prende sempre il cuore!
    sempre "grande" Ugo!
  • nicoletta spina il 13/07/2011 22:35
    Quanta consapevolezza e dolce remissione nell'anima di un figlio che continua ad amare.
    Grande Ugo, pregevole poeta che arricchisce il mio pensiero.
  • Dolce Sorriso il 11/07/2011 21:31
    una poesia che prende il cuore... riaffirano i bei ricordi.
    Grazie Ugo.
  • Giuseppe ABBAMONTE il 10/07/2011 18:56
    Tra qualche giorno faranno due anni che la mia Mamma è mancata. Forse sembrerà banale, ma credo che questi versi siano il modo migliore per ricordare lei e tutte le Mamme che ci guardano dall'alto.
    Grazie per questo, Ugo.
    Giuseppe
  • Don Pompeo Mongiello il 10/07/2011 12:41
    Alta poesia, ottima nello stile e nella forma. Complimenti sinceri!
  • - Giama - il 09/07/2011 16:37
    poesia commovente che merita approvazione e applausi, senza i miei futili commenti...
    complimenti!
    ciao gia
  • Anonimo il 08/07/2011 21:32
    sono commossa... una meravigliosa poesia dedicata alla mamma... sofferta ma scritta con delicatezza ed eleganza... sono convinta che le è sempre accanto... molto bella
  • Bruno Briasco il 07/07/2011 17:50
    Ugo, magico Ugo... una poesia commovente con una chiusa a dir poco fantastica... come tutta la poesia. Un abbraccio
  • Nicola Lo Conte il 06/07/2011 15:12
    Commovente e delicata... tuttavia non ci sarà giudizio né condanna...
    solo un'altra vita...

  • Maurizio Cortese il 06/07/2011 09:52
    La madre è un soggetto ricorrente nelle poesie di Ugo Mastrogiovanni e mai per ricordi mielosi e forse poco sinceri; in questa si carica di significati sacerdotali e sottopone a giudizio il figlio, propensa comunque alla misericordia, come lascia trasparire il titolo.
  • ELISA DURANTE il 05/07/2011 20:38
    Il tuo stile è personale e inconfondibile ma, per la tematica, mi hai fatto venire in mente " La madre" di Ungaretti, anche lei tramite del giudizio divino. Complimenti!
  • mariacarmela cortese il 04/07/2011 19:46
    Ugo lei mi ha disarmato e commosso: muta la bocca, mute anche le mani.
  • Giacomo Scimonelli il 04/07/2011 17:36
    ottimo il tuo poetare... elegante... mai banale
  • Elisabetta Fabrini il 03/07/2011 09:24
    Davvero uno stile impeccabile... bellissima poesia!
    Bravo Ugo!
    Ciao Ely
  • Vincenzo Capitanucci il 03/07/2011 07:35
    Bellissima Ugo... concordo con i commenti sotto.. un bellissimo verseggiare... la Luce viene sotto la forma di una dolce Madre... ed alla cena... porta latte e miele... a cuor sincero...
  • Ezio Grieco il 03/07/2011 00:28
    .. ed io aggiungo al commento di Ignis: che bello Ugo il tuo verseggiare.
    cl
  • Aedo il 02/07/2011 23:59
    Utilizzando sempre uno stile ricco e ricercato, Ugo nella sua bella composizione conduce un esame introspettivo della propria esistenza, al fine di far risaltare la nobile figura della madre, che ha rappresentato per lui una guida e un forte punto di riferimento affettivo. Bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0