PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le rose che non appassiscono

Vestite di forza e dignità

da tempo hanno conquistato la parità,

eran' la voce del silenzio,

la bocca del muto consenso,

esser' come loro non aveva senso.


Di lavoro solo moglie e madre,

nel corpo e nella psiche spesso maltrattate,

un lusso era amarsi ed essere amate.


Oggi son' donne con tacchi in ufficio,

libere urlano la par condicio,

nessuna paura del sacrificio.


C'è quella ancor ragazzina che sta per diventarlo,

quella matura che convive con qualche tarlo,

c'è quella di un mondo lontano: per lei il presente è ancora passato.


Quella d' una terra vicina,

che di fianco a lui si sente piccina,

quella che dimentica la dignità per le strade notturne della città,

chi è costretta e vorrebbbe evitarlo,

chi gode nel farlo.


C'è quella lungimirante,

l'altra che s'accontenta di essere un'amante,

quella che mira alla carriera,

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Raffaele Arena il 24/08/2011 01:49
    Si, e' un manifesto femminile. In parte condivisibile ma comunque bello
  • Marianna Sabia il 08/08/2011 12:34
    Brava Michela, a volte siamo noi donne a dimenticarci di quello che facciamo perchè diamo troppo retta alle persone che non sono come noi:combattive, energiche e fiori che non appassiranno mai. Brava.
  • Anonimo il 08/08/2011 07:09
    Mi dispiace di dissentire, questa volta, ma l'analisi in questa poesia non c'è. La parità , è stata conquistata, da certe donne del passato che hanno lottato politicamente, idealmente, nelle piazze, nelle fabbriche, in parlamento e conquistato diritti, anche a costo della vita. Non sono certo quelle con i tacchi in ufficio che lo hanno fatto. La poesia mi piace fino ad"essere amate" poi c'è un salto di almeno un secolo di lotte, quelle più importanti, tutto il novecento, praticamente. Qualche altra frase, mi piace solo a livello emozionale, ma non ideale. Comunque brava, vista la giovane età, quantomeno hai cercato di affrontare l'argomento... che è piuttosto complesso!
  • Anonimo il 20/07/2011 18:16
    Son quelle deboli e forti,
    complicate e spietate,
    felici quando desiderate,
    tristi se dimenticate.

    Son' più ruoli senza lamento,

    l'equilibrio nel turbamento,

    la verità di un sentimento.

    Son' donne tutte quelle che vivono sveglie tra un sorriso ed una lacrima...
    Son 'rose che a volte appassiscono ma non muoiono mai.
    Analisi fatta con cuore e sapienza... Tutte le donne, noi donne, dovrebbero ringraziarti...
  • Aedo il 12/07/2011 23:10
    Una dedica molto sentita e apprezzata sulle donne, che amano, lottano e non sempre sono comprese. Sono d'accordo con te, Michela: sono rose che a volte appassiscono ma non muoiono mai.
  • Don Pompeo Mongiello il 09/07/2011 16:49
    Molto brava, e quindi piaciuta ed apprezzata questa tua!
  • Giacomo Scimonelli il 04/07/2011 17:13
    dolcissima dedica a tutte le donne... hai detto solo verità amica mia... scritta benissimo
  • ELISA DURANTE il 04/07/2011 07:37
    Complimenti per avere pensato e scritto in versi questo tema spesso dimenticato e svilito! Mi sono piaciuti moltissimo!
  • Anonimo il 03/07/2011 21:09
    bellissima dedica alle donne ---per ciò che fanno a volte anche in silenzio senza ostentare... brava michela
  • loretta margherita citarei il 03/07/2011 16:37
    apprezzatissima tante verità espresse complimenti
  • Dora Forino il 03/07/2011 11:25
    A tutte le donne, un omaggio per la la forza d'animo, la compattività , per il sacrificio e dedizione pe a famiglia.. Tante tipologie di donne, che vanno amate sempre.
  • Anonimo il 03/07/2011 10:22
    Versi lunghi carichi d'emozione, un esercizio piacevolmente riuscito. Forse, qualche rima risulta un attimino forzata e questo a tratti impedisce il fluire della lettura, ma l'omaggio che hai messo nero su bianco è ben saldo ed efficace: voi rose, nonostante i carichi della vita, non dovreste appassire mai
  • Vincenzo Capitanucci il 03/07/2011 10:16
    Bellissima Michela... Donne... erano la voce del Silenzio... tra un sorriso ed una lacrima... son Rose... che non muoiono mai...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0