PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le vele non sanno

Che ne sanno le vele stropicciate,
che si gonfiano al libeccio
ondeggiando come saccenti comari,
del nostro cavalcar l'onde,
del nostro tempo,
racchiuso nel cilindro del cappellaio matto,
centellinato come il nettare più puro.
Che ne sanno le vele sperdute,
corrose...
che ne sanno!

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Raffaele Arena il 19/08/2011 00:11
    LA trovo davvero diretta e al tempo stessa originale
  • Bruno Briasco il 06/07/2011 16:14
    Seria, ironica, anche introspettiva... tutto. Brava!
  • Anonimo il 06/07/2011 15:34
    che ne sanno... cara Aurora... loro... già...
    piaciuta
  • Anonimo il 05/07/2011 16:33
    un pizzico di rabbia e tanta bravura complimenti...
  • giovanna raisso il 04/07/2011 22:29
    ti vedo ad osservar "vele".. il loro tempo reale.. il nostro centellinato.. in quel cilindro..
    che ne sanno!
    bellissima
  • ELISA DURANTE il 04/07/2011 08:00
    Nulla, ovviamente, ne sanno... non è il loro problema principale!
  • Sergio Fravolini il 03/07/2011 18:57
    Bella molto bella.

    Sergio
  • loretta margherita citarei il 03/07/2011 16:25
    apprezzatissima complimenti
  • Anonimo il 03/07/2011 15:56
    Mi piace! in particolare le "saccenti comari" e il "cappellaio matto" danno una piacevole nota ironica.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0