accedi   |   crea nuovo account

Diversità

Stamani prati verdi cantano
canzoni d'amore.
Stamani prati verdi cantano
musiche d'oriente.
Per te piccola capinera a cui
hanno mozzato
il canto tuo d'amore.
Assassini
da cultura lontana
e ciechi all'occidente.
Costumi condannando,
con rabbia, astio censura e
irrazionalità.

Stamani prati verdi cantano
una ninna nanna.
La stessa che cantava una madre
tra i mille profumi,
a te e ai tuoi fratelli, nella tua
terra mille anni fa.
Nenia d'amore, di disperazione,
dolcissima, struggente.
Nenia che adesso nel petto materno
piange, in silenzio.
Ben legata, da pregiudizi insensati,
lei più non esce.
Muta muore, soffocando il grido suo.
Proprio come te.
Rassegnata, a morte naturale, "di donna,"
la madre più non canta.
Ma prati verdi, stamani cantano ancora
una canzone d'amore, per te.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • karen tognini il 04/07/2011 12:00
    Stupenda nenia... canzone d'amore...

    versi bellissimi... Stamani prati verdi cantano
    canzoni d'amore.
    Stamani prati verdi cantano
    musiche d'oriente.
    Per te piccola capinera a cui
    hanno mozzato
    il canto tuo d'amore.


  • Giacomo Scimonelli il 04/07/2011 11:44
    versi ben stilati e musicali... piaciuta ed apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0