accedi   |   crea nuovo account

La condanna

La vita è superficiale
non importa essere profondi
non importano i progetti lontani
l'essenziale è il qui ed ora
il resto verrà deciso più avanti
al momento giusto
in una futura ora.

La vita è superficiale
non importa avere troppi pensieri
non importano le riflessioni quotidiane
serve essere pratici
perché il domani verrà a tempo debito
non oggi perlomeno
in un secondo momento.

E allora perché fregarsene
non importa immaginare
perché comporta solo soffrire
bisogna darci un taglio
cogliere gli attimi sfuggevoli
e farli diventare vitali.

E allora cosa devo fare
io che ho un pensiero differente
che tengo un comportamento anormale
non importa la mia condanna
nessuno ascolta i miei lamenti
voi non comprendete le mie scelte.

E tutto gira allo stesso modo
continua più veloce di prima
sembra che tutto faccia parte di un brodo
il conformismo ha schiacciato le identità
ma chi non vuole adattarsi
mi chiedo, che fine farà?

Non importa
io non importo alla società.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 04/07/2011 18:54
    Eccone un altro che si scontra con il nichilismo postmoderno! Tieni duro: essere intelligenti e riflettere sulla realtà costa fatica ma alla fine dà i suoi frutti.
  • Giacomo Scimonelli il 04/07/2011 17:48
    tu fai parte della SOCIETA'... sfogo pieno di rabbia condivisibile... ottima amico mio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0