accedi   |   crea nuovo account

Grazie, o Maria!

Nel primo natale della storia,
ti adorna il Padre
di eterno riso
e madre ti rende
del Verbo, nostro Signore,
che prende umana carne.
Grazie, o Maria!
E sotto il tuo sguardo di luce,
cresce Gesù fratello
di affamati e oppressi.
E pane di vita dona
alla gente avida di pace.
Ma ecco, folla inferocita,
venduta a potere infame,
lo insulta, lo condanna a morte.
E tu, Madre, con Lui percorri
la dolorosa via.
Soffri strazio di chiodi
acuti, perforanti
su carne da Te amata.
Grazie, o Maria!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 24/02/2012 00:34
    Trovo di bello la persona, la scrittrice.. a quella i miei complimenti.
  • Pietro Saltarelli il 04/12/2011 22:17
    Bravissima Rosarita. Mai abbastanza grande e sufficiente sarà il nostro ringraziamento alla nostra Madre celeste. Ti benedico
  • Bruno Briasco il 01/04/2011 10:33
    Bella esposizione di fede. Brava
  • Fiscanto. il 20/08/2009 20:48
    bravissima...
  • ELENA MACULA il 02/10/2008 09:43
    sono stati infami con lui l'unico buono è giusto!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0