PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'urlo dei giorni

Perdonatemi giorni cari
se ancora indugio
a perdervi tra le mura,
a lasciarvi morire
di sete e fame,
a disattendere l'urlo
benché furibondo
del vostro incalzare.

Ci metto davvero poco
a buttarvi nel traffico
delle umane speranze,
a dimenticarvi
tra le mie cianfrusaglie,
a onorarvi
di abitudini cerimoniali.

Eppure mi ostino
a difendervi a volte
e a modo mio
vi proteggo
e vi regalo un'utopia.
Perdonatemi se spesso
di voi non so proprio che farmene.

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Vilma il 09/12/2011 11:40
    catturata dai tuoi versi molto significativi che condivido
  • PE il 27/08/2011 20:40
    uno sfogo contro il tempo e contro se stessi in fondo...
  • Vanessa Solimando il 09/07/2011 16:49
    grazie a tutti voi per aver letto e commentato! @sergio: non c'è rabbia, è più una constatazione, un dato di fatto, davvero a volte mi sveglio e del giorno che viene non so proprio che farmene...
  • Salvatore Ferranti il 06/07/2011 20:45
    bella davvero.
    complimentissimi
  • loretta margherita citarei il 06/07/2011 19:27
    bello sfogo, piaciutissima
  • Sergio Fravolini il 06/07/2011 18:05
    Vanessa trovo che c'è tanta rabbia... sembra che ti sia successo qualcosa d'importante. Comunque il testo è molto accattivante e ricco d'emozioni. Brava.

    Sergio
  • Anonimo il 06/07/2011 17:49
    Molto bella, ben scritta e moooolto sentita!
    Brava davvero Vanessa!
  • Chiara Marenghi il 06/07/2011 16:38
    Sensazione che condivido spesso. Complimenti, diretta e intensa. Piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0