accedi   |   crea nuovo account

Un Sorriso di Sale

È la festa del rione,
di un mattino vestito d'afa,
tra gerani sul mare aperto
affacciati secchi di scirocco.
Si muove lenta la parata,
tra salti e tuffi d'aquilone
di bambini crudi di carbone,
che la pelle, salmastra pece,
spicca il volo da uno scoglio
che trampolo, goliardo ingordo,
di sale steso, ad ogni tonfo,
sorride caldo.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0