accedi   |   crea nuovo account

La medusa del Tempo

Ieri sera
mi parlavi
d'Amore

la notte
è immensa
nella Sua lunghezza

la mia testa
piena di serpenti

rimane in me
solo un profumo pietrificato

al sorgere del sole
anche le stelle
più lucenti

svaniscono

ridona colore
con le Tue labbra

a quei fiori di parole

rinnova sempre
il magico istante

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 07/07/2011 00:06
    Vincé, meglio un profumo pietrificato o uno mummificato? Mi hai fatto nascere un bel dilemma!
  • Ada Piras il 06/07/2011 21:49
    "ridona colore
    con le Tue labbra
    a quei fiori di petali e parole"prima l'ho votata, ora commentata
    perchè volevo rileggerla.
  • loretta margherita citarei il 06/07/2011 19:13
    una testa stile medusa, complimenti originale
  • Antonietta Mennitti il 06/07/2011 18:29
    magica e meravigliosa!!!!!!!!!!!!! Wow alla faccia degli accenti!!!!!!!!!!!!!
  • karen tognini il 06/07/2011 18:16
    Bellissima Vincenzo!!!... quando si ama si desidera sempre quel magico calore che infonde dolcezza e certezza...


    al sorgere del sole
    anche le stelle
    più lucenti

    svaniscono

    ridona colore
    con le Tue labbra

    a quei fiori di parole

    rinnova sempre
    il magico istante

    Sublime...
  • vasily biserov il 06/07/2011 18:04
    Bella, anche se questa non aveva quel tocco magico che caratterizza le altre! ci sono 'solo' delle fantastiche immagini!
  • Sergio Fravolini il 06/07/2011 17:59
    Devo dire che è un'opera ben scritta e ricca di forti emozioni. Mi piace e molto. Bravo Vincenzo.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0