PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al tuo fianco

Linee equidistanti
linee rette
che portano pensieri.
Apro la porta al mattino,
entri,
come entri nelle mie paure
lasciando orme indelebili
e in quello spazio cavo
coltiviamo schegge di luce
che rischiarano la strada.
Ho preso la tua mano
perchè ho paura
guidami al tuo fianco
ancora
verso l'aurora

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Aurora rossi il 17/07/2011 16:03
    Grazie a tutti, siete fantastici, i vostri commenti mi danno forza. un abbraccio a tutti voi
  • Anonimo il 13/07/2011 17:11
    Te lo sai che non mi dilungo nei commenti, preferisco lasciare alla musica i miei pensieri...
    ti dedico Marco e giuditta di Fanigliulo...
    un abbraccio, urora... bellasì la tua
  • Anonimo il 12/07/2011 22:19
    Le rette equidistanti sono parallele... raffigurano un camminare insieme nella stessa direzione, prendendosi per mano, sostenendosi a vicenda, rischiarandosi vicendevolmente la strada... è una poesia molto bella, mi piace molto!
  • Sergio Fravolini il 09/07/2011 07:24
    Bella molto bella.

    Sergio
  • Anonimo il 08/07/2011 21:34
    verso la luce... verso l'amore... aurora bellissima baci
  • Alex Zatta il 07/07/2011 02:08
    Molto bella, complimenti.
  • G G il 07/07/2011 00:35
    "e in quello spazio cavo
    coltiviamo schegge di luce
    che rischiarano la strada." questo è il mio passaggio preferito
  • Aedo il 06/07/2011 23:26
    È bello prendere la mano della persona amata e incamminarsi insieme, anche se non tutto è perfetto e la paura incombe. Bellissima poesia!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0