accedi   |   crea nuovo account

Luce

La luce del mattino
si posa sui tuoi occhi,
che s'aprono sul Mondo
svelando meraviglie.
Un fiore ride al sole
e china la corolla,
quasi a far l'inchino
all'astro che dà vita.
Perle di rugiada
risplendono sul prato
preziose e scintillanti,
quasi diamanti puri.
Un passero cinguetta
il suo inno al creato,
di ramo in ramo vola
con gioia ch'è infinita.
Fischia lontano un treno
e tu sogni l'amore,
il cuore tuo è in tumulto.
Sul morbido cuscino
nascondi il volto e ridi.
Beata giovinezza
di palpiti e speranze,
il tuo domani è là
non farlo più aspettare!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Daniela Bonifazi il 08/08/2011 17:34
    Infatti Carla! La chiave di lettura è proprio in quel mix di emozioni e sentimenti che mai come in gioventù sono così intensamente vissuti. Grazie cara!
  • Anonimo il 08/08/2011 17:30
    hai ragione cara daniela la luce del mattino inonda di colori la natura... facendoli risaltare in tutta la loro magnificenza...
    Beata giovinezza... e qui credo sia la chiave di lettura... almeno credo... bacio carla
  • Daniela Bonifazi il 20/07/2011 17:25
    Grazie Rino! Veramente!
  • Anonimo il 20/07/2011 15:30
    bravabrava... piaciutissima... complimenti...
  • Alessandro Guerritore il 07/07/2011 20:47
    Un inno alla vita! Alle cose belle che il creato riserva alla vita.
    Piace
  • silvana capelli il 07/07/2011 15:44
    Bella! molto piaciuta, beata giovinezza... come sarebbe bello che i giovani parlassero con questo linguaggio, un fiore che ride, passero che cinguetta, palpiti di speranze, beata gioventù!! che non torna più. Brava, complimenti,