username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Oggi la montagna

Oggi la montagna
mi ha nascosto i suoi sorrisi
li odo urlare impotenti
tra le mani d'orco di un crepaccio,
la mia salita prosegue
assetata di scoperte taglienti
per liberarli
e liberare me stesso
dal pugnalante solletico delle mie paure.
Non mi curo
dei mille sentieri
che mi esortarono a rinunciare.
Il mio olfatto è sempre più avvinto
dall'arma inebriante e secolare
della poesia delle rocce
qualche Dio
manda timide carezze di sole
che duellano
con i palpiti di un uragano
una marmotta mi invita a inseguirla
la sua corsa giocosa
porta con sè
l'incontaminata leggerezza
della fanciullezza che mi fu madre
e sulla sommità del monte
riscopro me stesso.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro Guerritore il 13/07/2011 20:49
    Credo che la tua opera s'ispiri molto alla tua vita personale. Piace molto la parte finale: "... riscopro me stesso".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0