username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La maledizione della notte

Ceda il crepuscolo
alla notte il passo
e nell'impercettibile silenzio
stellato di fantasmi e di paure,
riecheggino le voci ormai passate
e nelle vostre menti le future.
E ondeggino nel buio
in un'altra dimensione
spettrali sogni umani
che dèstin le persone.
Negli occhi digrignati
di mille volti umani
che non ci sia un sorriso
finchè sarà domani.
E così fu!

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • patrizia sgura il 11/10/2007 19:42
    Davvero bellissima, soprattutto mi piace lo stile di scrittura e le parole che hai scelto. Bravissima
  • Sabrina Del Prete il 15/05/2007 11:52
    grazie a tutti!
  • Nunzia D'Andrea il 13/05/2007 22:26
    molto bella hai un bel modo di scrivere complimenti
  • ELIO RIA il 13/05/2007 19:08
    Mi è piaciuta, è originale e fluida nei versi. complimenti.
  • Anonimo il 13/05/2007 10:20
    Complimenti, anche io ho scritto una poesia sulla notte, la tua mi è piaciuta tanto.
  • Luigi Lucantoni il 12/05/2007 22:12
    Bellisima; la paura mi piace sotto varie angolazioni. Questa descrizione dell'"effetto notte" andrebbe presa a modello

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0