PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vita di paese

Tra queste strade di paese,
giro,
un po'sperduta.
Fra questa gente d'altri tempi
che mi osserva,
che bisbiglia con il vicino
ad ogni mio passaggio.
Botteghe vecchie di generazioni,
trovi di tutto:
dal pane ai bottoni,
dai giornali ai vestiti,
solo le chiacchiere e i pettegolezzi
non costano niente...
Donne d'indefinibile età
celate da tende,
dietro finestre sempre chiuse,
non escono alla luce del sole,
ma di tutti sanno tutto
Ragazzotti sbruffoni,
musica che fa tremare i vetri
con i motori sempre accesi
pronti alla sgommata
per farsi notare dalle ragazze.
E bambini vocianti,
mezzi nudi, corrono
inseguendosi in girotondi senza fine
insieme a cani abbandonati.
Vecchi, seduti su panchine per ore,
sotto il sole,
con la coppola ormai unta e usurata,
appoggiati ad un bastone,
tramandato da padre in figlio,
sigaretta spenta tra le dita giallastre,
sospiri che dicono tutto:
si aspetta solo l'ultimo giorno...

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Sergio Fravolini il 10/07/2011 06:06
    Una gran bella descrizione di un paese a me sconosciuto.

    Sergio
  • Giacomo Scimonelli il 09/07/2011 23:34
    ''... Vecchi, seduti su panchine per ore,
    sotto il sole,
    con la coppola ormai unta e usurata,
    appoggiati ad un bastone,
    tramandato da padre in figlio,
    sigaretta spenta tra le dita giallastre,
    sospiri che dicono tutto:
    si aspetta solo l'ultimo giorno...''

    sono versi bellissimi.. sembrava di poter vedere il tutto.. bravissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0