PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tu

Femmina!
Che ogni tanto ti insinui vicina al mio corpo,
sento il tuo alito accarezzarmi le membra.
Come vento, mi sfiora, mi spinge, mi sposta.
Come serpente mi sibila nelle orecchie.
Ho capito: tu sei, tu esisti!
Quando il tuo vento soffierà tempesta
volerò con lui.
Quando il tuo sibilo si farà urlo o canto di sirena,
allora, lo seguirò danzando volteggiando leggera,
lo seguirò senza far resistenza.
E poi, sarò polvere! E danzerò nell'aria
fino a che, cadrò sulla spuma dell'onda.
E ancora danzerò!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • ciro la ferola il 16/09/2011 16:49
    non fermarsi mai è natura spirituale. complimenti.
  • Anonimo il 11/07/2011 14:10
    lei è molto brava nel persuadere... nel convincere... ma te lo sei stata altrettanto, nel descriverla... bela metafora brava
    ps mia personale interpretazione...
  • Bruno Briasco il 11/07/2011 12:17
    Bella... soprattutto la chiusa
  • Sergio Fravolini il 10/07/2011 06:04
    Una espressività convincente. Mi piace.

    Sergio
  • Giacomo Scimonelli il 09/07/2011 23:31
    molto bella... la chiusa particolarmente

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0