PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La casa nella macchia

Nella casa immersa tra gli uliveti
la luce della luna
penetra dalle persiane socchiuse
nella notte afosa di un'estate avanzata.
Il sonno mi è stato rubato
dal caldo.
D'un tratto le mie narici
sono impregnate
dagli odori della macchia
che mi circonda.
Un frinire di grilli
mi fa compagnia.
Il ronzio delle zanzare
allegerisce
i miei pensieri.
Mi abbandono sulla sdraio
magicamente
le angosce giornaliere
cedono il passo
al sonno ristoratore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Maurizio Cortese il 11/07/2011 19:55
    Apprezzata descrizione realistica di ciò che succede in una notte d'estate prima di abbandonarsi al sonno.
  • ELISA DURANTE il 11/07/2011 19:36
    Si sente tutto il profumo dell'ampia campagna che si ristora dall'afa del giorno
  • loretta margherita citarei il 11/07/2011 16:53
    apprezzatissima bella descrizione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0