username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dopo cena

Nelle notti d'estate
quando tardi insiste
il canto delle cicale
e vengon fuori i grilli

i poeti di paese
raccolgono le stelle
nel palmo della mano
e bevono poesia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Piero Simoni il 05/04/2013 11:52
    Nei paesi è più facile per i poeti "raccogliere le stelle nel palmo della mano", più difficile é "liberarsi" dalla vita frenetica delle città!
  • Don Pompeo Mongiello il 05/02/2012 16:57
    Concordo appieno con il contenuto di questa bella e simpatica poesia!
  • nicoletta spina il 03/02/2012 22:46
    Dolce incanto fra stelle e cicale... i poeti sanno abbeverarsi e con un gesto ricamano la notte. Molto bella.
  • karen tognini il 03/02/2012 21:12
    riletta e riapprezzata.. davvero bella!!!
  • rosanna gazzaniga il 30/01/2012 23:31
    Incantevole ed evocativa! Complimenti!
  • karen tognini il 13/07/2011 12:54
    Bellissima... e' una dolce danza notturna di suoni ed emozioni...
  • teresa... il 11/07/2011 23:36
    una perla... quanto mi è piaciuta bravo bravo
  • Anonimo il 11/07/2011 22:37
    molto bella...è stato un piacere...
  • ELISA DURANTE il 11/07/2011 20:00
    Pochi versi come pennellate da grande artista!
  • Alessia Torres il 11/07/2011 19:50
    Una poesia bevuta al sapor di stelle! Bellissima sensazione!
  • Anonimo il 11/07/2011 19:13
    Sopratutto durante le fiere! Semplice, lineare che racchiude la magia di i piccoli ribelli sognatori.
  • Ugo Mastrogiovanni il 11/07/2011 17:02
    Buona l'arte di nessi e di passaggi, elegante lo studio di armonia e immaginazione.
  • loretta margherita citarei il 11/07/2011 17:02
    molto bella apprezzatissima
  • mario caosi il 11/07/2011 16:06
    poesia pura che si respira nell'aria... complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0