username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Signorina Gioia Cosciente

Tenerezza e Dolcezza
Damigelle d'onore
dell'Ente supremo
si davano la mano
con grande Amore

quando T'incontrarono
non ebbero nulla in contrario
a prendere la Tua

fra le loro dita
affusolate d'infinito
scoprirono
sotto i veli

le stelle sottili
del Tuo planetario corpo cosciente

la Signorina Gioia orbitante nei paraggi del Sole
scese le scale del cielo in abito bianco da Sposa

senza più fermarsi e senza più bisogno di nessun corporeo sostegno

bagnò in una lacrima le guance del Tempo

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Bruno Briasco il 14/07/2011 21:44
    È sempre una sorpresa ed un oiacere leggerti... una caro abbraccio
  • Giacomo Scimonelli il 14/07/2011 21:09
    piacere infinito ogni volta dalle tue splendide opere...
  • karen tognini il 14/07/2011 19:35
    la Signorina Gioia orbitante nei paraggi del Sole
    scese le scale del cielo in abito bianco da Sposa

    senza più fermarsi e senza più bisogno di nessun corporeo sostegno

    bagnò in una lacrima le guance del Tempo

    Meravigliosa visione Vincenzo... quanta dolcezza.. quanto amore nel tuo cuore...

    Coscienza di un Vincenzo divino...
  • angela testa il 14/07/2011 19:10
    dolcissimo il finale Vincenzo che dice tutto... meravigliosa
  • Isaia Kwick il 14/07/2011 17:43
    Quanti veli sognati, e quanti desideri di sfiorare le stelline lucenti. Dieci e lode.
  • Menichetti Serenella il 14/07/2011 16:51
    Mi piace veramente molto, complimenti!
  • Anonimo il 14/07/2011 16:43
    Opera quanto mai piaciuta, bravo.
  • Ada Piras il 14/07/2011 15:50
    Ma quanto è bella Vincenzo sei eccezzionaleeeeeeeeeeee.
  • teresa... il 14/07/2011 15:33
    la Signorina Gioia orbitante nei paraggi del Sole
    scese le scale del cielo in abito bianco da Sposa

    senza più fermarsi e senza più bisogno di nessun corporeo sostegno

    bagnò in una lacrima le guance del Tempo

    bellissima vincenzo... bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0