PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Muladhara la sposa del creatore d'incanti

Nel più intimo
a due

l'Amore
si fa a Uno

i nostri corpi
scorrevano guidati
su onde di nero cristallo
dal fiume
di "Notre Dame"

nel buio e nel silenzio
più assoluto

non avevamo più la Terra sotto i piedi

solo un lungo e ripetuto gemito

precedendo l'orgasmo

sfociava nelle profondità dell'Oceano
portando il sole nelle acque più scure

Mio Dio Mio Dio

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Orgasmo... L'oro dell'Amo-re... in un G... Sibilante...


0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • angela testa il 15/07/2011 23:14
    che passione... quando leggo tanto amore... sono felicissimaaaaaaaaa... bravoooooooooooooooooooooooo
  • loretta margherita citarei il 15/07/2011 21:14
    sensualissima, passionale, ottima
  • karen tognini il 15/07/2011 21:05
    Mio Dio Vincenzo!!!.. wouuuu... toni sensualissimi...

    Bravissimo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0