PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Martin Luther King

Ho il fiato incomprimibile
dell'uomo davvero libero
non mi avrete
sui vostri fetidi autobus
odoranti di disprezzo e presunzione
non vi permetterò
di scottare
con i ferri roventi
della vostra rancida razzialità
la mia pelle.
Sono un uomo
sono centinaia, migliaia
milioni di uomini
nella mia voce
che Dio è venuto a lucidare.
La Georgia è la sentinella
dei nostri passi orgogliosi
che intonavano "Freedom. Freedom"
sulle mura indifferenti
di un'America libera
di esseri illusa
di essere libera.
Quella voce, quel cammino
respirano oltre il mio tempo
preghiera per un'uguaglianza
immarcesibile e vera.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 16/07/2011 17:25
    grandissimo esempio di libertà, bellissimo pensiero espresso. ottima poesia ciao Salva. il tuo commento sulla mia è saggio, ma si aspetta il fine settimana sempre al chiuso, qualche volta si litiga con Luglio. ciao Salva.
  • Vincenzo Capitanucci il 16/07/2011 07:27
    I have a dream.. ed il Sogno si sta relizzando sempre di più...

    Bravo Cristiano... Martin Luther King... Malcom x... uomini che hanno dato la loro vita.. per dar corpo... ad un giusto sogno...
  • mario caosi il 15/07/2011 21:40
    America libera
    di essersi illusa
    di essere libera!!!
  • loretta margherita citarei il 15/07/2011 20:58
    piaciuta molto complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0